I fari dell’auto: come lucidarli quando diventano opachi

Confronto fra un faro opaco e un faro pulito

Lucidare i fari fa parte delle buone abitudini di manutenzione dell’auto. Può trattarsi si un’operazione fai-da-te nei casi meno compromessi ma per evitare di peggiorare la situazione è bene considerare di affidare l’auto al nostro autoriparatore di fiducia. 

I fari dell’auto fanno parte di quei pezzi da monitorare con una certa costanza. A volte ci sembra che siano inadeguati a illuminare la strada e, osservandoli da vicino, si capisce subito che non dipende da un problema elettrico o funzionale. Che fare?

I fari si deteriorano col passare del tempo, e dei viaggi

Un faro molto opaco

Un faro molto opaco su cui intervenire subito!

La perdita progressiva di funzionalità dei nostri fari nella maggior parte dei casi dipende da un problema relativo all’usura: le calotte dei fari, il rivestimento trasparente che ricopre il faro vero e proprio, dopo un po’ si deteriorano per colpa degli agenti atmosferici e dell’inquinamento. In poche parole, si sporcano e si consumano proprio come la carrozzeria dell’auto. Rispetto a quest’ultima, però, hanno però bisogno di un diverso trattamento di pulizia.

I fari si sporcano e si opacizzano anche all’interno

Non solo: i fari possono sporcarsi all’esterno ma anche all’interno. In quest’ultimo caso appaiono ingialliti a causa del calore trasmesso dalle lampadine sul materiale di policarbonato di cui le calotte dei fari sono composte. L’ingiallimento può anche dipendere dalla penetrazione dell’umidità all’interno del faro, che con il tempo si è addensata. In questo caso è indispensabile smontare il faro, ragione per la quale  vi suggeriamo di farvi aiutare dal vostro autoriparatore.

Come pulire la superficie esterna dei fari: attenti al fai da te!

pulire faro auto

Una lucidatura manuale dei fari della propria auto.

Quando si tratta di dover fare operazioni di manutenzione della vostra auto, anche le più semplici come la pulizia e la lucidatura delle superfici esterne dei fari, RiparaSicuro.it raccomanda sempre di affidarsi a un professionista. Otterrete il risultato voluto velocemente, senza fare pasticci o rischiando addirittura di peggiorare la situazione. Nel caso invece siate certi delle vostre capacità e vogliate a tutti i costi pulire e lucidare i fari della vostra auto da voi, vi consigliamo di seguire questo procedimento:

  • Pulite la superficie esterna dei vostri fari con un detergente delicato: quello che usate in casa per i vetri, con alcol, o con acqua e sapone. Se il faro non è molto sporco questa semplice operazione potrebbe bastare. Ma nella maggior parte dei casi sarà necessario dedicare molto tempo e pazienza!
  • Dopo la pulizia il faro è pronto per essere lucidato: per questo passaggio avrete bisogno di una crema abrasiva specifica acquistata da qualsiasi ricambista, ma potrebbe rivelarsi sufficiente anche un po’ del vostro dentifricio. In ogni caso, dovrete cospargere la superficie del faro con la pasta e poi strofinare con un panno fino a quando tutta la pasta non sarà rimossa.
  • Se il faro ancora non vi sembra abbastanza lucido, ripetete l’operazione per due o tre volte.
  • Utilizzare un lucidante specifico dopo la pulizia serve a formare una patina protettiva e quindi a mantenerli più a lungo.

Altri accorgimenti per la pulizia dei fari

Consigliamo inoltre i seguenti accorgimenti:

  • Se puliamo il faro solo all’esterno, senza smontarlo, avvolgere la carrozzeria circostante con un nastro adesivo per evitare di danneggiarla con i prodotti abrasivi.
  • In circolazione e online sono in vendita Kit per la pulizia dei fari a circa 10 euro: all’interno troverete le istruzione e tutti i prodotti necessari.
  • Se i fari sono troppo usurati e nonostante i vostri sforzi non si ottengono miglioramenti, non esitate a rivolgervi a un autoriparatore: probabilmente significa che vanno cambiati o che vanno sottoposti anche a una pulizia interna o a interventi rigenerativi professionali. La vostra sicurezza viene prima di ogni altra cosa.

 

 

Scroll Up